Sonia Bettin e l’allevatore di Struzzi

Max Petri 16 marzo 2012 2
Sonia Bettin e l’allevatore di Struzzi

E’ passato ormai più di un mese dall’avvistamento della strana creatura avvistata a Mortegliano e, in tv  e sulla rete, se ne son viste di tutti i colori. Ho visto dibattiti televisivi, ho ascoltato trasmissioni radiofoniche e seguito convegni tenuti dall’ufologo che segue il caso; nessuno, fino a pochi giorni fa, si è concentrato su uno dei punti chiave della vicenda:la segnalazione dell’allevatore di struzzi. Mentre tutti si accanivano a dire “sensazionale” o “che ciarlatano” ho silenziosamente continuato a tentare di cercare la verità sulla strana vicenda raccontata il 12 febbraio da D’Andrea. Come tutti voi mi son fatto la mia idea ma ho tentato di affrontare “l’indagine” evitando ogni preconcetto.

Era la notte dell’11 febbraio quando Leonard D’Andrea, operaio friulano 24 enne, stava rientrando da Palmanova a Codroipo e, sulla nuova rotonda di Mortegliano, ha trovato alcuni veicoli fermi. Si è fermato con la sua vettura ed ha avuto l’ormai famoso incontro con una strana creatura alta 3-4 metri. Secondo la sua testimonianza riportata il giorno seguente al Prof. Chiumiento (ufologo che da oltre 35 anni si occupa di indagini su casi simili), Leonard non era solo. I veicoli coinvolti erano 5-6 ma, ad oggi, nessun altro ha avuto il coraggio di rilasciare dichiarazioni pubbliche sull’avvistamento avvenuto quella notte. Il 12 febbraio Chiumiento, oltre alla telefonata di D’Andrea, riceve un’altra segnalazione via e-mail. Un allevatore di struzzi locale chiede a Chiumiento ragguagli su un avvistamento di una strana creatura avvenuto la notte precedente fuori  casa sua. La notizia dell’”UFO Mortegliano” (che poi ufo non è… magari alieno…) non è ancora stata resa pubblica, i giornali e le tv non hanno ancora passato la notizia quindi per Chiumento è stato semplice abbinare i due avvistamenti ed avere la conferma che quanto diceva Leonard non era del tutto “inventato”. Solamente il giorno dopo i quotidiani locali hanno riportato la notizia dell’avvistamento e sulla rete sono iniziati a spuntare i primi articoli (tra cui il mio) che raccontavano della creatura. Nei giorni seguenti, vi sono stati una serie di altri avvistamenti, nuovi testimoni che han chiesto all’ufologo di mantenere la privacy e lo scatto fotografico diurno che Chiumiento ha dichiarato inserirà sul suo nuovo libro.

Subito dopo la pubblicazione dell’articolo de il Gazzettino mi sono premurato di contattare il prof. Chiumiento per intervistarlo sulla vicenda. A conferma di quanto sosteneva mi ha inoltrato la famosa e-mail della segnalazione di Ennio (l’allevatore di struzzi). Visto che nei giorni successivi vi son state segnalazioni che l’unico (e il più grande) allevatore di struzzi della zona diceva di non saperne nulla, le mie indagini si sono concentrate su Ennio. Pochi giorni fa è stato reso pubblico dallo stesso Chiumiento l’indirizzo di posta elettronica dell’allevatore di struzzi. Fino a questo momento, per deontologia professionale e per questioni di privacy, non ho potuto pubblicare i miei risultati visto che nessuno conosceva il “vero nome” di Ennio.

Circa 15 giorni fa mi sono ritrovato a inserire la mail ennio_6@libero.it su Google per vedere che corrispondenze ci fossero. Volevo capire se riuscivo a sapere il nome reale dell’utente e studiare eventuali interazioni con altre persone. L’unico risultato coerente con la mia ricerca è stato il post su un forum di vendita/scambio telefoni usati che diceva:

Salve a tutti..come da titolo, vendo questi 2 fantastici telefoni..ve li descrivo :
1) NOKIA 6630 BLU, BRAND TIM, acquistato il 26 Novembre 2005, con timer vita di 15 ore e 20 minuti…il telefono non ha un graffio, non è mai caduto perchè è stato sempre tenuto nella custodia in pelle. Il software è stato aggiornato al’ultima release..Lo vendo nella scatola originale, corredata di scontrino del 26-11-2005, con la doppia memory (64MB e 1GB), TomTom 5 nella memory da 1GB, tutti gli accessori che erano presenti all’acquisto e antenna GPS 20 canali..PREZZO 150 EURO TRATTABILE!!
2) NOKIA 6680 AZZURRO, BRAND TIM, acquistato a febbraio 2006, timer vita di 8 minuti.. il telefono è stato acceso solo 2-3 volte, e poi è restato sempre nella sua scatola originale chiuso nella plastica protettiva..ce l’aveva mio figlio, che a marzo 2006 è partito come volontario dell’EI e si è comprato l’N70.. Il telefono è quindi nuovo, non ha un graffio e soprattutto ha ancora le pellicole protettive…lo vendo nella scatola originale, con scontrino del febbraio 2006, con tutti gli accessori originali, tra cui il cavetto USB ancora imballato, una memory aggiuntiva da 1GB con il TomTom 5 e l’antenna GPS 16 canali..PREZZO ANCH’ESSO DI 150 EURO TRATTABILE!!

I PREZZI INDICATI SI INTENDONO SPESE INCLUSE!! Sono inoltre disponibile a inviare la fotocopia della carta d’identità e del codice fiscale, per evitare truffe e fraintendimenti..

CONTATTATEMI ALLA MAIL: ennio_6@libero.it..
In caso siate interessati al 6680, scrivete sul mio indirizzo e vi risponderà mio figlio dall’indirizzo : alex.pico80@libero.it

Ho in seguito ricercato l’utente sulla community di libero ennio_6, ma i dati prodotti erano abbastanza inutili. Il nick l’ho inserito su google ed è comparso un altro post dell’utente su un altro sito di telefonini:

Salve a tutti!! Allora per prima cosa mi presento . Mi chiamo Ennio, ho 43 anni e faccio il notaio in provincia di Lecce.. Ho la fantastica passione per i cellulari, e mi ultimo interesse è stato l’N70. L’ho acquistato il 26 ottobre 2006. è marcato Vodafone, e l’ho pagato 329 euro..’ho usato 2 o 3 giorni,finchè il 30 ottobre lo studio presso cui esercito, ha pensato bene di affidare a ciascuno di noi un telefono aziendale, e precisamente un fantastico nokia N73, che seppure marcato Tre, è sempre una bomba di telefono.. Ora come ora, mi trovo con mia moglie che continua ad assillarmi perchè compro telefoni, e perchè ho in casa un disastro di scatole di cellulari.. Quindi stamane, un mio collega mi ha detto che lui era riuscito a vendere un motorola V3 su questo sito, così mi sono iscritto anch'io e tento di vendere questo cellulare, anche perchè se lo porto dove l’ho comprato, me lo tengono in conto vendita finchè non ne compro uno nuovo, e così mia moglie mi ucciderebbe..

Da entrambe le community l’utente risulta bannato (ovvero gli hanno bloccato la possibilità di continuare a inserire commenti/post) molto probabilmente si è comportato male o ha tentato di fare il “furbetto”. Gli unici due risultati di google non hanno prodotto risultati troppo confortanti da un punto di vista di credibilità.

Ho esteso la mia ricerca anche su Facebook: inserendo l’indirizzo email di un “amico” è possibile cercare il suo profilo con una semplice ricerca. Inserisco la mail e l’unico risultato è stato il profilo di una ragazza: Sonia Bettin (pubblico nome e cognome perchè è un profilo visibile da tutti). Da quello che si può vedere dalla sua bacheca, si intuisce facilmente che la persona non è chi dice di essere (e vista la finezza utilizzata in certe dichiarazioni, sicuramente non è una ragazza). Tra le tante cose, la foto di Sonia Bettin è di un’altra ragazza: Sonia Lofton (inserite il nome su google e vedrete che è la stessa foto usata da Ennio).  Il profilo di Sonia risulta avere 38 amici e nei dati di iscrizione al famoso social network ha inserito il 2 giugno 1975 come data di nascita e ha segnato come città natale Cervignano del Friuli (non era un notaio di lecce???). Ho provato a contattare ennio_6 via mail (in diversi modi), ma non ho avuto alcuna risposta. Non nego di aver cercato di scoprire in vari modi l’identità dell’indirizzo email a mia disposizione ma è stato deludente non esser riuscito ad abbinare un nome reale a quella mail.

Mentre stavo progettando un sito sugli impianti fotovoltaici (questo per farvi capire quanto mi scervellavo per capire chi fosse questo Ennio) ho avuto un’idea: “… e se io confrontassi gli amici di Sonia Bettin con quelli della gente coinvolta nell’avvistamento?!?”. Ho perso il resto della giornata a cercare connessioni tra il profilo fake (fasullo) e i vari personaggi del caso. Questi i risultati:

Ennio (Sonia Bettin) e Chiumiento: 1 amico in comune
Ennio (Sonia Bettin) e Lenny D’Andrea, rullo di tamburi, 3 amici in comune.

D’Andrea non è “mio amico” sul social network, ma sono riuscito comunque a vedere qualche dato: lavora presso “biofarma”. Un altro amico di Sonia Bettin lavora per la stessa azienda e sicuramente conosce molto bene Leonard visto che aveva pubblicato sul suo diario la puntata de “I fatti vostri” a cui D’Andrea aveva partecipato. Inoltre tutti gli amici in comune tra Sonia Bettin e Leonard sono persone friulane che in un modo o nell’altro si conoscono tra loro, sarebbe bello capire se e quanto si frequentano.

Le mie ricerche non si sono concentrate solo su queste mie dichiarazioni; ho approfondito alcuni punti che mi risultavano poco nitidi e vi anticipo che ne vedremo delle belle. Prima di fare dichiarazioni è meglio aver prove certe. Molte persone stanno lavorando sul caso di Mortegliano e sono sicuro ci saranno nuovi e inaspettati sviluppi. Da questi dati (ma lascio a voi farvi un’idea) sembra che l’allevatore sia un testimone poco attendibile ed è in qualche modo legato a D’Andrea.

 

edit ore 00:31 del 17 marzo 2012

Non pensavo che Chiumento reagisse in questa maniera all’articolo. Pensavo dicesse “grazie per avermi fatto capire qualcosa in più” e invece… leggete leggete! Che delusione; e pensare che la notizia si è diffusa su internet dal mio primo articolo su curiosando. Prego prof!

 

Edit ore 20:30 del 21/3/2012

Il CUN (Centro Ufologico Nazionale) rilascia il suo comunicato stampa, dicendo che non c’è alcun alieno di 4 metri in Friuli.

CASO UMANOIDE AVVISTATO IN FRIULI: UN FALSO! PRESA DI POSIZIONE DEL CUN (CENTRO UFOLOGICO NAZIONALE) In base a quanto accaduto nei giorni scorsi il Centro Ufologico Nazionale (CUN), organizzazione storica nel campo della ricerca ufologica attiva in Italia e all’estero fin dal 1966, dopo aver eseguito delle indagini preliminari sul presunto “caso Mortegliano” nutre seri dubbi sia sulla veridicità del caso che sulla gestione dello stesso, teso più a creare spettacolo e allarme fra la popolazione che a ricercare effettivamente la verità. Il caso in cui sarebbe stato avvistato il giorno 11 febbraio 2012, in prossimità di Mortegliano, un essere di ben quattro metri non ha infatti prodotto né documentazione, né un testimone da noi intervistabile, né prove di fatto. Di contro, questo caso presenta moltissime contraddizioni e zone d’ombra. Ci dissociamo pertanto e in toto da chi, senza nemmeno compiere le opportune verifiche che noi stiamo conducendo, e senza valutare che questo presunto caso non presenti finora alcuna attinenza con un caso ufologico, stia dunque tutt’ora compiendo delle associazioni per deduzione. Inutile evidenziare quanto tale comportamento rappresenti il contrario che l’etica del serio ricercatore ufologico imponga per il serio diffondere informazioni così importanti all’opinione pubblica. Aggiungiamo che il CUN sta continuando ad indagare attraverso i suoi inquirenti in loco che ad oggi non hanno rilevato nulla di anomalo. Anzi, più le indagini proseguono con metodologia e pignoleria e più si hanno conferme in tal senso: tutte le persone da noi ascoltate, e sono una decina, ci hanno riferito che quella è stata una serata tranquilla, e che non hanno visto nulla. Desideriamo pertanto rassicurare la popolazione ed invitare alla calma: nessun alieno di quattro metri si aggira per le campagne friulane.

edit ore 23.44 21 marzo 2012

edit 02:32 28 marzo 2012

Testimone rotonda Mortegliano: nessun alieno
Nessun alieno, c’ero solo io con l’auto in panne.

Eggregi signori,
A questo punto dopo aver ascoltato stupidaggini di ogni tipo su ufo, marziani, rotonde, testimoni virtuali, lettere anonime e quant’altro ci si possa infilare a fare di uno sport o scienza o passione che sia, una discussione da salotto degno di un incontro di comari ficcanaso le cui parole falsano la bontà dei fatti!!
Mi sono veramente stancato di tutti questi testimoni che ovviamente non si vedranno mai (ma io almeno so il vero motivo) e di tutta questa bagarre televisiva a sostenere uno scherzo fatto magari anche in buona fede ma travisato e portato stupidamente all’esasperazione per profitto personale.
Quello che voglio ribadire, a discapito di chichessia e che voglia negare, ma non meno che con prove sufficentemente sostenibili da fatti concreti per i quali non vi sia margine di dubbio, che su quella dannata rotonda, l’unico essere che si muoveva sulle proprie zampe era il sottoscritto.
Inanzitutto ci sono rimasto per quasi 2 ore nei pressi per un puro caso di sfortuna e diciamo un’avaria all’auto che nulla a che a vedere con gli influssi di un extraterrestre e tranne il normale traffico di quell’ora altre persone o esseri appiedati non ho avuto modo di vedere.
Finora avevo deciso di tenere per me questa cosa, troppa confusione generata, tanto che finora non ero ancora in grado di essere certo di esser stato sulla rotonda giusta.
Non capisco tutta questa smania di protagonismo… che sia per bubblicità ad un libro, oppure uno scherzo goliardico finito male, ma con l’intervista al sig. Chiumiento alla trasmissione “Occidente” abbiamo a mio parere rasentato il fondo.
Come ci si permette di dare degli incompetenti (tra virgolette) a persone che la pensano diversamente e senza una benchè minima prova che si possa toccare con mano? E fare una chiusura a prescindere di tutto, colpendo a spada tratta senza guardare la fondatezza di quanto si vuole sostenere senza nemmeno in qualche modo dare prove o certezze di quanto si ha in mano. La collaborazione sarebbe il primo buon viso per pretendere di essere creduti sulla parola, questa non è una fede o religione… solo un gruppo di appassionati o sognatori, non un modo di monetizzare un credo moderno.
A questo punto mi sento obbligato a parlare… ma a differenza dei miei colleghi testimoni oculari, io non mi rivolgo esclusivamente al Sig. Chiumiento per l’esclusiva, ma a tutte quelle persone che sono riuscito ad avere di loro una fondatezza di serietà, Chiumiento compreso!
Non è facile per me questo passo, ho paura di essere strumentalizzato, ma assicuro che su quella rotonda, non c’è stato alcunchè di alieno anche perchè il traffico non era così scarso da poter essere bloccato per un’ora senza fare una colonna di qualche centinaio di metri.
Chi insiste a voler strumentalizzare un probabile gioco, a questo punto è meglio che la chiuda quì… perche se sarò costretto scenderò in campo con tutto quello che ne consegue, ed allo stesso modo spero e pretendo che questa mia mail venga presa in considerazione non meno alla stessa stregua delle immondizie spacciate per vere prima della smentita ufficiale e senza un degno seguito.
Non ho nessun problema a repplicare ad eventuali richieste di chiarimento, e neppure a conoscere personalmente chi mi ispiri fiducia e consegnare la mia persona in mani che ritengo sincere e prepositive.

In attesa di riscontro. D.S.

2 Commenti »

  1. Maurizio 16 marzo 2012 at 18:59 - Reply

    Bravo MAX, ottime intuizioni, ma credo che manchi ancora qualche cosa… per adesso comunque si intravede una figura di MELMA clamorosa… muahahahaha

  2. Roberto Duria 17 marzo 2012 at 08:18 - Reply

    Salve, se il comandante dei vigili di Mortegliano e lo stesso allevatore Aurelio Gasparini dicono che non ci sono altri allevamenti in zona, com’è possibile parlare di un “piccolo” allevatore di struzzi? Non dovrebbero avere delle autorizzazioni, visto che allevare struzzi non è come allevare galline?
    La mia opinione è che non ci sia combutta tra Leonard e tale presunta Sonia (ennio) Bettin, ma che i militari stiano depistando servendosi di Chiumiento, al quale non hanno mai perdonato di voler impicciarsi dei segreti militari.
    Desidero continuare il dibattito se il titolare di questo blog gentilmente mi contatta. Grazie anticipatamente.
    Freeanimals

Rispondi »